Autonomia oltre confine

In questi mesi dedicati alle attività del progetto “Noi speriamo che ce la caviamo da soli”, i nostri ragazzi sono stati coinvolti in diverse attività di tempo libero allo scopo di migliorare la loro vita sociale, allargare la cerchia di conoscenze e amicizie e imparare ad organizzare in autonomia un itinerario utilizzando i mezzi pubblici.


Inoltre, hanno svolto laboratori per l’acquisizione di alcune competenze specifiche da utilizzare nel punto vendita degli oggetti di artigianato solidale da loro realizzati ma spendibili anche nella vita di tutti i giorni: compilare una ricevuta, fare il resto, essere più spigliati con le persone, scattare foto dei prodotti con lo smartphone, aggiornare il catalogo, realizzare nuove etichette personalizzate con l’utilizzo di un computer, riordinare e curare la disposizione degli oggetti, occuparsi della pulizia del locale.


Poi è arrivata l’occasione di sperimentare l’autonomia anche oltre confine, partecipando ad un viaggio di cinque giorni in Lituania a fine settembre 2019, con lo scopo di visitare un centro di accoglienza di persone con disabilità, svolgere attività creative e di svago, conoscere nuovi luoghi e persone, ascoltare una nuova lingua.


Subito Giorgia e Marika hanno accettato di partire per questa nuova avventura.

I giorni precedenti la partenza sono stati all’insegna dell’euforia e della lista delle cose da mettere in valigia (ulteriore stimolo per mettere alla prova le proprie competenze organizzative!). Giorgia non aveva mai viaggiato in aereo ma la cosa non l’ha bloccata affatto, anzi, non vedeva l’ora di provare il nuovo mezzo. Marika invece aveva già volato ma era curiosa di vedere la Lituania e capire se davvero facesse più freddo che in Italia.

Durante il soggiorno, accompagnate da due operatrici, Giorgia e Marika hanno partecipato a laboratori creativi di vario tipo insieme a persone provenienti da vari Paesi europei, riuscendo a divertirsi e interagire nonostante gli ostacoli linguistici. Durante un incontro di confronto, si sono anche presentate davanti a tutti con molta naturalezza, dimostrando una sicurezza inaspettata e hanno parlato dei passi fatti negli ultimi mesi verso l’autonomia.

Dopo tante emozioni ed esperienze nuove (tra i quali il ballo di arrivederci), i momenti di relax nel piccolo centro benessere dell’albergo sono stati particolarmente apprezzati.Al ritorno, le due ragazze non vedevano l’ora di raccontare a tutti la loro esperienza e hanno già chiesto, più di una volta, quando è prevista una prossima partenza!    

Poi è arrivata l’occasione di sperimentare l’autonomia anche oltre confine, partecipando ad un viaggio di cinque giorni in Lituania a fine settembre 2019, con lo scopo di visitare un centro di accoglienza di persone con disabilità, svolgere attività creative e di svago, conoscere nuovi luoghi e persone, ascoltare una nuova lingua.

CONTATTI

Tel. 0721 375 822

Fax. 0721 375 822

Info@celacaviamodasoli.it

Collaborazione tecnica

Segui la pagina Facebook

Noi ce la caviamo da soli…